gioia su diaz

22 aprile 2012

Diaz – Don’t clean up this blood di Daniele Vicari con Claudio Santamaria, Jennifer Ulrich, Elio Germano, Davide Iacopini, Ralph Amoussou, Emilie De Preissac, Fabrizio Rongione, Renato Scarpa, Mattia Sbragia, Antonio Gerardi, Paolo Calabresi, Alessandro Roja, Rolando Ravello, Monica Bîrlădeanu, Ignazio Oliva, Aylin Prandi, Sarah Marecek, Pietro Ragusa, Ester Ortega, Micaela Bara

Di fronte alla casa dei miei c’è una pista di pattinaggio. Da bambina c’ho passato tanti pomeriggi a giocare con le amiche e a litigare coi ragazzi più grandi che venivano lì per fare una partita a pallone in santa pace senza avere noi tra i piedi. In seguito quello spazio è stato usato per allestire la sagra paesana, dove mi impegnavo a servire ai tavoli e a lavorare in cucina. Ultimamente non ci va più nessuno, la sagra l’hanno spostata vicino alle case popolari, i ragazzini giocano al campetto delle scuole, hanno anche messo su le reti alle porte – è più professionale che usare le lattine vuote o le felpe appallottolate per definirne la larghezza – e, tranne qualche coppia di adolescenti che a tarda sera, il sabato, si siede sulle gradinate sotto i tre tigli, al buio, per appartarsi un po’, via dalla pazza folla, in un paese che fa millecinquecento anime, guardando dal cortile c’è il deserto. È anche per questo che, uscendo di casa con Umberto, credo per andare a far due passi, vista la mattinata bellissima, di piena estate, mi sono un po’ stupita nel veder montato un palco, faretti e altoparlanti attorno, panche ai lati e sulla sinistra uno stand.

Leggi il seguito di questo post »